A+ A A-

Si è svolto mercoledì 8 luglio l’incontro con il Dipartimento Istruzione del Ministero sulle operazioni di utilizzazione e assegnazione provvisoria per l'anno scolastico 2020/2021. Il CCNI sottoscritto come Ipotesi il 12 giugno 2019, valido per il triennio 2019/2022, dopo un anno di ritardo dovuto a rilievi nella fase di certificazione ha avuto il via libera alla sottoscrizione definitiva, avvenuta in serata tramite procedura informatizzata.
In apertura dell'incontro Sindacati e Amministrazione hanno preso atto con soddisfazione del buon andamento delle operazioni di mobilità del personale docente e ATA, i cui esiti sono stati pubblicati nei giorni scorsi, dando atto reciprocamente dell'impegno profuso sia per l'attività di supporto svolta dalle strutture sindacali che per il lavoro messo in campo dagli uffici territoriali, dall'Amministrazione centrale e dai sistemi informativi che hanno in gestione la procedura informatica.
La CISL Scuola ha espresso soddisfazione per l’avvenuta certificazione del CCNI sugli utilizzi; ciò consente di continuare ad applicare totalmente le regole negoziate lo scorso anno, dando possibilità a tutti i neoassunti con decorrenza giuridica 1/9/2019 di poter presentare domanda di assegnazione provvisoria, compresi i docenti che non hanno potuto partecipare alla mobilità (assunti da DDG 85/2018 come modificato dalla legge 145/2018 e assunti su posti Quota 100).
Il CCNI sottoscritto ieri verrà subito inviato agli uffici regionali con l'indicazione della “finestra” temporale per la presentazione delle domande (on line per i docenti, in cartaceo per il personale ATA), per le quali l'Amministrazione ha indicato il periodo compreso fra il 13 e il 24 luglio.