A+ A A-

Col decreto ministeriale n. 400 del 12.6.2017 vengono disciplinate, con effetto dall'a.s. 2017/18, le consuete operazioni annuali riguardanti le Graduatorie ad Esaurimento del personale docente. Le operazioni riguardano: 

  • lo scioglimento della riserva da parte degli aspiranti in attesa di conseguire il titolo abilitante e che si abilitano entro il termine del 8.7.2017 (mod. 2);
  • la presentazione dei titoli di riserva che consentono di fruire dei benefici di cui alla legge 12.3.1999, n. 68 (mod. 3);
  • l’aggiornamento degli elenchi del personale in possesso dei titoli di specializzazione per il sostegno o dei metodi didattici differenziati, con l’inclusione negli stessi data da parte di aspiranti già inseriti in graduatoria e che acquisiscono i titoli predetti (mod. 4).

Le domande dovranno essere presentate, esclusivamente, mediante modalità telematica nell'apposita sezione "Istanze on line" del sito internet del MIUR nel periodo che intercorre tra il 20 giugno e l’8 luglio 2017.

Il D.M. 400, inoltre, dispone per la scuola secondaria il passaggio alle nuove classi di concorso. La confluenza riguarda tutti gli aspiranti attualmente inclusi nelle GAE. Per quanto riguarda le nuove classi di concorso nelle quali ne sono confluite più di una, tutti gli iscritti nelle GAE interessati saranno collocati nella graduatoria di confluenza con i punteggi, nonché i titoli di preferenza e precedenza, posseduti alla data dell'ultimo aggiornamento avvenuto per il triennio 2014-2017 privilegiando:

  • la graduatoria di fascia più favorevole;
  • a parità di fascia, la graduatoria con punteggio maggiore;
  • a parità di fascia e punteggio, la graduatoria con maggiore anzianità di iscrizione.

Sono dettate, infine, disposizioni riguardanti l’applicazione del pronunciamento della Commissione Europea sulla questione dei punteggi assegnati alle qualifiche professionali ottenute in altri stati della Comunità. A tal fine gli interessati potranno presentare domanda di rideterminazione dei punteggi loro assegnati in precedenza.

In allegato, oltre al decreto e ai tre suindicati modelli, la nota di accompagnamento e la tabella di valutazione dei titoli.