A+ A A-

Mobilità, pubblicata l'ordinanza. Domande dal 29 marzo al 13/15 aprile per docenti e ATA

Pubblicata l'ordinanza ministeriale n. 106 del 29.3.2021 che fissa i termini per le operazioni di mobilità territoriale e professionale (trasferimenti e passaggi) del personale docente, educativo e ATA per l'a.s. 2021/22. Contestualmente è stata pubblicata anche quella riguardante il personale docente IRC (n. 107 del 29.3.2021).
Le domande, per il personale docente, si potranno presentare dal 29 marzo al 13 aprile, per il personale ATA dal 29 marzo al 15 aprile.
Il personale educativo le potrà produrre dal 15 aprile al 5 maggio. La presentazione avverrà con modalità on line.
I docenti IRC, per i quali la procedura non è informatizzata, potranno presentare le domande dal 31 marzo al 26 aprile.
La pubblicazione dei movimenti è prevista come segue:

  • personale docente 7 giugno
  • personale educativo 8 giugno
  • personale ATA  11 giugno
  • docenti IRC  14 giugno

Informazioni, assistenza e consulenza presso le sedi CISL Scuola territoriali.

Vai allo speciale

Supplenti Covid, sbloccato il pagamento, stipendi accreditati entro fine mese

Si è svolta oggi 18 novembre l'informativa del Ministero in merito al pagamento del personale assunto su organico COVID. Il Ministero ha inviato una nota alle scuole in cui sono illustrate le tempistiche necessarie per assicurare il pagamento delle spettanze al personale interessato. La procedura da seguire per l'autorizzazione al pagamento è quella normalmente prevista per le supplenze brevi.
Le scuole avranno tempo fino alle 18.00 del 23 novembre (compresi sabato e domenica) per effettuare le necessarie operazioni di autorizzazione.
L'Amministrazione ha comunicato che è prevista una emissione straordinaria di NoiPa e che i mandati di pagamento saranno emessi in data 25 novembre; nei giorni successivi (entro i primi giorni di dicembre) gli stipendi saranno accreditati.
Un'eventuale ulteriore emissione straordinaria sarà prevista per recuperare eventuali ritardi, con emissione dei mandati ai primi di dicembre e accreditamento entro metà dicembre. È in via di risoluzione anche la criticità relativa al pagamento delle supplenze brevi su organico COVID.

nota MIUR

Indetta unitariamente per il 14 ottobre una giornata di mobilitazione dei precari della scuola

Una mobilitazione nazionale delle lavoratrici e dei lavoratori precari della scuola il prossimo 14 ottobre, nel pomeriggio, davanti alle Prefetture con presidi, flash mob e iniziative che avverranno nel pieno rispetto delle misure di distanziamento.
Lo annunciano FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola RUA, SNALS Confsal e GILDA Unams dopo la decisione del Governo di avviare, in un contesto di emergenza sanitaria, lo svolgimento delle prove del concorso straordinario e, a seguire, di un maxi-concorso con oltre 500.000 candidati.
Questi concorsi - affermano i segretari generali dei cinque sindacati - non produrranno alcun effetto immediato in termini di assunzioni, mentre esporranno la scuola e il personale coinvolto a un possibile aumento dei contagi e al rischio che molti precari, trovandosi eventualmente in situazione di contagio o di quarantena come effetto del lavoro che svolgono, siano esclusi dalla partecipazione al concorso”.
Ormai da mesi viviamo una condizione di assenza generale di disponibilità al confronto da parte del Ministero rispetto alle parti sociali - proseguono - con il risultato che sul fronte delle assunzioni si è registrato un vero fallimento delle misure annunciate (circa 24 mila posti assegnati a fronte degli 84 mila previsti) e per quanto riguarda le supplenze continuano i disagi determinati dai ritardi e dagli errori nelle graduatorie”.
Oggi il lavoro nelle scuole – concludono - poggia anche sul 30% di organico occupato da lavoratrici e lavoratori precari che operano con professionalità e serietà, rispetto ai quali si è abusato del ricorso al contratto a termine senza mai offrire loro alcuna possibilità di abilitazione o di stabilizzazione”.

14 OTTOBRE 2020 ORE 14,30 a SIENA di fronte alla Prefettura

#rendiamostabileillavoro

#rendiamosicurelescuole

Permessi retribuiti per il diritto allo studio anno solare 2021

Con la presente nota si trasmettono le istruzioni in ordine alla presentazione delle domande per l’anno solare 2021 da parte del personale scolastico interessato ad ottenere i permessi retribuiti per il diritto allo studio ex D.P.R. 23 agosto 1988, n. 395, come previsto dal Contratto Collettivo Integrativo Regionale “Criteri per la fruizione dei permessi per il diritto allo studio per il personale docente, educativo e personale amministrativo, tecnico, ausiliario” sottoscritto il 28 maggio 2019. Si richiama la massima attenzione delle SS.LL. sul contratto in parola, qui allegato, con preghiera di darne la più ampia diffusione tra tutto il personale docente ed A.T.A., come del resto si raccomanda la massima pubblicità della presente nota.

Nota USR TOSCANA

Nota USP SIENA

MODELLO DI DOMANDA

SCIOPERO 8 GIUGNO 2020

Per riaprire le scuole in sicurezza ancora nessun piano operativo. Confermate tutte le ragioni per scioperare lunedì 8 giugno.
Riunione inconcludente quella di ieri, 4 giugno, voluta dalla ministra Azzolina con la presenza del Presidente del Consiglio. Un incontro che ha messo in evidenza la sostanziale inconsistenza dell’azione di governo sulla scuola; ad oggi non si va oltre alle generiche intenzioni di tornare alle attività in presenza, ma senza alcun progetto definito e concretamente praticabile. Certamente non poteva scaturire dalla conferenza di ieri, che ha visto oltre cinquanta partecipanti, espressione variamente articolata di rappresentanze del mondo civile e della scuola.

Leggi tutto: SCIOPERO 8 GIUGNO 2020